The Rev, Il Batterista degli Avenged Sevenfold

Contents

Nel mondo della batteria metal, velocità ed energia sono tutto. The Rev, pseudonimo di James Owen Sullivan, lo sapeva bene e questo lo ha reso per tanto tempo uno dei migliori batteristi del momento.

Anche se la sua vita è stata interrotta tragicamente nel 2009 questo batterista ha lasciato dietro di sé un’eredità difficile da ignorare.

I suoi lavori con gli Avenged Sevenfold e i Suburban Legends rimarranno per sempre un punto di riferimento per tutti coloro che desiderano sapere come si suona la batteria in modo professionale.

Leggi l’articolo che abbiamo scritto per i nostri lettori e scopri tutto ciò che non sai su The Rev.

Chi era Jimmy The Rev Sullivan?

Ogni grande batterista deve cominciare da qualche parte e Rev non era diverso: nato ad Huntington Beach (California) il 9 febbraio 1981 a iniziato a suonare in tenera età. L’ex batterista dei Suburban Legends ha ricevuto il suo primo paio di bacchette quando aveva solo cinque anni.

All’età di 12 anni era già un buon batterista dotato del proprio drum kit.

Rev ha suonato in molte band mentre era al liceo e questo è uno dei motivi per cui le sue capacità sono migliorate. Sullivan è stato un membro fondatore dei Suburban Legends prima di unirsi agli Avenged Sevenfold di M Shadows.

All’età di 20 anni ha registrato il suo primo album con la band. Il disco si chiamava “Sounding the Seventh Trumpet” ed è rimasto uno dei migliori progetti su cui ha mai lavorato.

The Rev Dal Vivo Mentre Suona La Batteria
The Rev dal vivo mentre suona la batteria

Gli Avenged suonerebbero sicuramente in modo molto diverso se Matthew Charles Sanders non gli avesse portato un suono non ortodosso o se non ci fosse stata l’interazione vocale tra il frontman e Rev.

Questo batterista offriva una gamma ampissima di spunti dai quali partire per fare nuova musica e per questo motivo era apprezzato da tutti i membri della band.

A Rev potrebbe essere stato dato questo nome per via della sua potenza, precisione e fluidità dietro al kit. Ogni canzone che ha suonato offriva una visione incredibile di ciò che un grande batterista dovrebbe saper fare.

Video di Jimmy The Rev mentre suona “Almost Easy” in studio

È facile presumere che fosse lui il collante che teneva insieme la band e la guidava in un successo dopo l’altro.

Il suo nome è acclamato dalla critica per via del ruolo che ha svolto in tutti gli album della band, per il modo in cui ha composto tutte le canzoni e suonato la batteria.

Aveva un talento fenomenale, anche da bambino

Mentre la maggior parte delle persone abbastanza fortunate da avere una buona conoscenza generalmente ha bisogno degli strumenti necessari per affinare la propria arte, Jimmy iniziò rapidamente a diventare abile nell’uso delle bacchette.

Ha iniziato studiando la musica dei Metallica e i lavori di Lars Ulrich con risultati relativamente buoni e prima ancora di sviluppare il proprio talento era capace di suonare di tutto, passava dal punk al prog fino al funk. Tutto ciò a 13 anni soltanto, ecco quanto era bravo.

I suoi tatuaggi

Jimmy indossava un enorme “Sullivan” con il numero 0 sotto la pelle e molti altri tatuaggi memorabili tra cui le parole “Fiction” sul busto e due manette intorno alla gola.

Il Tatuaggio Sulla Schiena Di Rev Sullivan
Il tatuaggio sulla schiena di Rev Sullivan

La sua personalità era contagiosa

Un decennio dopo, guardando il film documentario sulla band, ci si accorge di come il sorriso di Jimmy sembrasse illuminare ogni singolo momento e il suo atteggiamento mostra quanto il suo umorismo fosse spontaneo e incredibile.

Sentire Shadows parlare di come si senta dopo la morte del suo migliore amico è triste ma ti scalda il cuore allo stesso tempo.

Attraverso le parole del frontman è possibile capire perché fosse amico di tutti i membri della band e come mai fosse apprezzato da tutti coloro che gli stavano attorno.

The Rev Mentre Si Esibisce Dietro Alla Batteria
The Rev mentre si esibisce dietro alla batteria

The Rev era un cantautore straordinario

I crediti di scrittura delle canzoni di Rev possono essere trovati facendo una ricerca online. Jimmy ha mostrato il proprio stile di batteria ma dal 2007 ha anche aiutato a scrivere canzoni per pianoforte, riff di chitarra, testi e voci per il suo album omonimo “White Album“.

Tra l’altro, forse non tutti lo sanno ma James era anche il cantante, compositore e pianista dei Pinkly Smooth, il progetto parallelo che condivideva con Synyster Gates, il chitarrista dei Sevenfold.

Il suo stile e la sua batteria con tre grancasse

Jimmy riusciva ad utilizzare due grancasse e due piatti contemporaneamente. Nel corso dei decenni in cui The Rev ha lavorato come batterista, ha messo le mani su molti progetti.

Era noto per la mossa caratteristica che chiamava “The double-ride thing” o “The Double Octopus“.

“E’ molto difficile tenersi concentrati sui piatti senza poterli vedere, non puoi guardare in due posti nello stesso momento. La mia mano destra può trovare automaticamente il ride quindi devo per forza guardare quello a sinistra, ma devi anche colpire lo snare… quindi diventa un po’ difficile, ed è così che finisci per sembrare un cazzo di polpo strano. E’ fantastico.” Ha detto una volta.

Il Suo Drum Kit A Tre Grancasse
Il suo drum kit a tre grancasse

La sua velocità era diversa da qualsiasi cosa io abbia mai visto in un altro batterista.

In breve, The Rev è stato un batterista, un compositore, un cantautore e un pianista per la sua band. Questi sono talenti che non troverai facilmente in ogni altro musicista

Guardando il suo drum set possiamo notare una cosa piuttosto interessante: ci sono ben tre grancasse!

Purtroppo no, non aveva a disposizione tre gambe e non poteva suonare tre casse allo stesso tempo, quindi il tamburo di sinistra era solo per far sembrare più figo il set, il quale includeva 11 piatti e 7 tom.

In seguito alla sua morte, due kit diversi sono stati donati all’Hard Rock Cafè per essere esposti uno al tour Taste of Chaos del 2008 e l’altro utilizzato nei video della band Afterlife, Almost Easy, Dear God e Nightmare.

Avenged Sevenfold – Almost Easy [Official Music Video]

I batteristi che lo hanno ispirato

La sua attività è stata ispirata da artisti come Frank Zappa e i King Crimson. In un’intervista con Modern Drummer, The Rev afferma di essere “cresciuto con cose come il rock e il metal“.

Con ciò, è diventato uno dei migliori batteristi che il mondo abbia mai visto. Più tardi nella sua vita, The Rev ha trovato più ispirazione dai batteristi Vinnie PaulMike PortnoyDave LombardoLars Ulrich e Terry Bozzio.

La morte di Rev

The Rev ha fatto la sua ultima apparizione insieme agli Avenged Sevenfold durante il Sonisphere Festival del Regno Unito, il 2 agosto 2009.

Il 28 dicembre 2009, a soli 28 anni, Jimmy è stato trovato morto nella sua casa di Huntington Beach e i suoi genitori hanno confermato che è morto nel sonno.

In seguito, i risultati dell’autopsia hanno confermato che il giovane è deceduto a causa di un arresto cardiaco provocato da un mix di farmaci a lui prescritti, mischiati ad alcol e ad un’anomalia cardiaca.

Il funerale è stato celebrato in forma privata con la presenza di famigliari, amici e membri di altre band tra cui i My Chemical Romance.

Il suo contributo alla musica non sarà mai dimenticato e la sua prematura scomparsa è stata un colpo durissimo per tutti, fan, amici e compagni di band.

Spero che questo articolo ti abbia fornito tutte le informazioni che stavi cercando.

This post is also available in: English Español

Only For True Drum Lovers!

Subscribe To Our Newsletter!

Join other 10.000 drummers worldwide!

Get notified about new products, drumming tips and best drummers!

Join Other 10.000 drummers

Subscribe To Our Monthly Newsletter

Get notified about new products, drumming tips and best drummers.